top of page

L’idea Sanitaria

Dernière mise à jour : 24 janv.




L’idea sanitaria (1850-1875): Le circostanze che hanno spinto lo sviluppo della sanità pubblica come disciplina sono più complesse e concorrono a molti fattori, come l’importanza del potere dello Stato. L’influenza e il potere dello Stato potrebbero essere valutati in molti modi, inclusi il commercio e gli scambi, ma anche in base alle dimensioni della popolazione e alla salute e alla forma fisica della popolazione attiva.

L'ufficio del registro generale è stato istituito nel 1837 per registrare la registrazione obbligatoria di nascite, morti e matrimoni in Inghilterra e Galles. Il dottor William Farr fu nominato capo statistico; Farr si era formato alla Royal Academy of Medicine di Parigi. L'Ufficio del Registro Generale ha stabilito l'importanza della sorveglianza rispetto alla salute.

Le idee emerse con l’avvento dell’Illuminismo nel XVIII secolo – democrazia, cittadinanza, ragione, razionalità e valore sociale dell’intelligenza (il valore della raccolta di informazioni) – fornirono importanti basi per la salute pubblica.

Agli inizi del 1800, Jeremy Bentham e i suoi discepoli (i teorici radicali) svilupparono la filosofia dell’utilitarismo che fornì un supporto teorico per la politica sanitaria e le politiche sociali più ampie.

 

Un tema era che la riduzione della mortalità e il miglioramento della salute avevano un valore economico per la società. I lavoratori sani erano maggiormente in grado di contribuire all’economia dello stato. Nell'utilitarismo era implicita l'idea che si potesse misurare il “male” in base al grado di miseria creato (o alleviato) da una particolare azione.

 

Per Jeremy Bentham, il benessere sia dei ricchi che dei poveri potrebbe essere raggiunto nel modo più efficiente con un buon governo. Un altro fattore ancora è stato il riconoscimento che la cattiva salute era un peso che ricadeva in modo sproporzionato sui poveri.

 

Villerme, un medico di Parigi, aveva notato che i tassi di mortalità variavano ampiamente tra i distretti (“arrondissement”) di Parigi. Ha cercato di correlare la mortalità con la distanza dell'arrondissement dalla Senna, il rapporto delle strade con i venti dominanti, la fonte d'acqua dell'arrondissement e fattori climatologici locali come il tipo di suolo, l'esposizione al sole, l'altitudine e l'inclinazione del arrondissement. Nessuna di queste cose era correlata.

 

Tuttavia, quando utilizzò le aliquote fiscali come indicatore di ricchezza, Villerme trovò una sorprendente correlazione con i tassi di mortalità. Questa relazione persiste da secoli ed è un potente predittore di salute.

 

Nel 1842 Sir Edwin Chadwick, un riformatore sociale, pubblicò un rapporto intitolato "Rapporto sulle condizioni sanitarie della popolazione lavoratrice della Gran Bretagna" in cui dimostrava che l'aspettativa di vita era molto più bassa nelle città che nelle campagne.

 

Chadwick sosteneva che era possibile per il governo migliorare la vita delle persone attraverso le riforme; credeva che una popolazione più sana sarebbe stata in grado di lavorare di più e il suo mantenimento sarebbe costato meno.

Concluse che ciò che realmente serviva non erano più medici, ma ingegneri civili per provvedere al drenaggio delle strade e per ideare modi più efficienti per fornire acqua pulita e rimuovere liquami e altre sostanze nocive.

Questi sviluppi sociali, economici, politici e filosofici hanno tutti contribuito all’idea emergente che la salute pubblica fosse un interesse legittimo del governo.

È interessante notare che molti dei sostenitori dell'"Idea Sanitaria", incluso Edwin Chadwick (mostrato a destra), erano "miasmatici" che si aggrappavano alla convinzione che la malattia fosse causata dalla respirazione di vapori disgustosi.

Poiché le acque reflue e i rifiuti avevano un cattivo odore, erano associati a malattie, quindi i miasmatici spinsero a ripulire l’ambiente. E nonostante il fatto che la loro credenza nei miasmi si sarebbe rivelata errata, il risultato finale fu che molte delle fonti di malattie infettive furono rimosse.

Chadwick ha avuto un ruolo determinante nella creazione di un'amministrazione centrale della sanità pubblica che ha aperto la strada al drenaggio, alle fogne, allo smaltimento dei rifiuti, alla regolamentazione degli alloggi e ai regolamenti riguardanti i fastidi e i commerci offensivi.

 

Questa "idea sanitaria" ha portato a notevoli miglioramenti nella salute e nel benessere, come illustrato nel grafico seguente, che mostra un notevole calo della mortalità dovuta alla tubercolosi dalla metà del XIX secolo fino alla metà del XX secolo.

Il rapporto di Chadwick ha dato slancio alla creazione di una serie di società e gruppi di pressione costituiti da politici, funzionari pubblici e riformatori sociali che hanno esercitato pressioni sul parlamento. Tra gli altri, questi includevano:

• Associazione per la salute delle città, 1844

• Associazione Metropolitana per il Miglioramento delle Abitazioni delle Classi Industriali

• L'Associazione per il miglioramento della pulizia tra i poveri e altri.

Grazie ai loro sforzi è stata approvata una legislazione fondamentale che include:

• 1846 Viene approvato il Nuisances Removal Act, che conferisce ai giudici locali il potere di perseguire e multare i proprietari per infrazioni legate ai servizi igienico-sanitari (alloggi scadenti, spazzatura, pozzi neri e scarichi difettosi).

• 1848 Il Public Health Act creò un Consiglio generale della sanità a Londra che poteva indirizzare le località a creare consigli locali abilitati a gestire la sporcizia ambientale.

 

• Nel 1850 fu costituita la Società Epidemiologica di Londra, composta da medici locali, ex comandanti militari e funzionari pubblici che presentarono documenti relativi a problemi di salute pubblica.

• 1853: John Snow presenta "La mortalità comparata delle grandi città e dei distretti rurali e le cause da cui è influenzata". Questa intersezione tra statistica, filosofia ed economia ha innescato una nuova agenda per la riforma sociale.

Questi sforzi hanno avuto un impatto enorme. Nel Regno Unito dal 1850 al 1960 si è verificato un notevole calo della mortalità dovuta alla tubercolosi.

 

Si ritiene che il notevole calo della mortalità dovuta alla tubercolosi e ad altre malattie infettive sia stato il risultato dei numerosi miglioramenti ambientali avvenuti in seguito all'attuazione dell "Idea Sanitaria".

0 vue0 commentaire

Posts récents

Voir tout
bottom of page